Nello spazio di Mare culturale urbano, l’Associazione Metandro si presenta

Lunedì 26 Giugno 2017

Metandro si occupa di pazienti sottoposti a interventi medico chirurgici ad alta tecnologia (arti artificiali, trapianti, impianti e device, protesi al seno, etc.), conducendo ricerche sulle nuove tecniche bio-ingegneristiche e curando coloro che accusano disagi piccoli e grandi dopo la guarigione del corpo.

 

Mare culturale urbano è un centro di produzione artistica che arriva nella zona ovest di Milano per costruire un nuovo modello di sviluppo territoriale delle periferie: partendo da un forte legame con la dimensione locale, sviluppa scambi a livello internazionale e attiva processi di inclusione sociale, rigenerazione urbana e innovazione culturale.

La programmazione di mare si svolge in due spazi vicini tra loro: Cascina Torrette – aperta da maggio 2016 all’interno del complesso di housing sociale Cenni di Cambiamento–  e via Novara 75.

 

Nell’ambito di Mare culturale urbano, in via G.Gabetti 15, martedì 4 luglio, dalle ore 19, è in programma Io Robot, Tu Umano, Noi..?, una iniziativa per promuovere il paradigma bionico protesico, a cura di Metandro.


Programma:
ore 19.00: aperitivo (10€)
ore 20.00: presentazione dell’Associazione Metandro a cura del Dott.Augusto Iossa Fasano.
ore 21.00:cantautore Marco di Noia “L’essere protesico”
A seguire  la performance del duo elettrico Anarcord.


"È vita questa? Si è vita! Più lunga, migliore e diversa nella forma, nello stile, nelle aspettative future. Né illusione né delirio, solo apertura alla sorpresa, alla fatica di una possibile longevità protratta oltre il pensabile: cento, centoventi, centoquarant’anni in forma, di corsa, nel sorriso e ad alto tasso di felicità: orrore o gioia? La medicina offre cure ad altissima tecnologia che assicurano terapie che la mentalità tradizionale fatica ad accettare e integrare sul piano individuale e collettivo. Trapianti, impianti, innesti bionici ci avvicinano ai robot e ci allontanano dall’ominide, ma anche dai padri e dai nonni, dalle madri e dalle zie.
Possiamo scegliere o non abbiamo scelta? Riusciremo ad adattarci o la nostra mente rischia il collasso dinanzi a tanta abbondanza?
L’Associazione Metandro, formata da specialisti in medicina, psicologia e counseling, dal 2006 si occupa di pazienti sottoposti a interventi medicochirurgici ad alta tecnologia (arti artificiali, trapianti, impianti e devices, protesi al seno, etc.) conducendo ricerche sulle nuove tecniche bio-ingegneristiche e curando coloro che accusano disagi piccoli e grandi dopo la guarigione del corpo. A volte queste cure possono dare disagi o complicanze che compromettono la qualità di vita del paziente, dei familiari e produrre danni economici alle strutture sanitarie pubbliche e private. I positivi risultati di questi otto anni di lavoro nell’ambito della ricerca e della clinica ci hanno consentito di elaborare un test cui oggi chiunque può sottoporsi, data l’universale frequenza di protesi e componenti bionici, che, in quanto strumento di ricerca – valutazione – cura, consente di misurare le reazioni di adattamento alla nuova identità e di integrarla. Il nostro obiettivo è mettere a punto una tipologia di trattamento psicologico per i pazienti, una presa in carico dei familiari e una consulenza per gli operatori ad alta specializzazione al fine di garantire la piena riuscita di cure tecnologiche che hanno costi elevati o elevatissimi. Il metodo della Metandro consente di individuare tempestivamente reazioni avverse che rischiano di compromettere la guarigione della persona nonostante la riuscita tecnica dell’intervento sul paziente. Il nostro fine è la piena guarigione e restituzione alla vita".

 

Info:
Mare culturale urbano

Cenni di Cambiamento

Associazione Metandro
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel. 3461326713