Welfare, che impresa! Il premio per i migliori progetti di welfare di comunità è alla seconda edizione

Martedì 18 Luglio 2017

Il concorso, aperto sino al 15 settembre 2017, è promosso da Fondazione Italiana Accenture, Fondazione Bracco, Fondazione Golinelli e UBI Banca con il contributo scientifico di AICCON e Politecnico di Milano - TIRESIA e la partnership tecnica degli incubatori PoliHub, SocialFare e Campania NewSteel, sulla piattaforma digitale ideaTRE60.


“Welfare, che impresa!” mira a premiare e supportare i migliori progetti di welfare di comunità in grado di produrre benefici in termini di sviluppo locale.

L’edizione 2017 si rivolge a start up sociali formate da under 35, fondate da non più di cinque anni,  nei settori:
agricoltura sociale 
• valorizzazione del patrimonio culturale e conservazione del paesaggio 
• welfare culturale e inclusivo 
servizi alla persona  e welfare comunitario.


I progetti, in fase realizzativa o non ancora realizzati, dovranno essere capaci di generare impatto occupazionale, avere una connotazione fortemente tecnologica, essere scalabili, replicabili ed economicamente sostenibili.


“Welfare, che impresa!” si rivolge a Startup Sociali, intese come organizzazioni con esclusiva finalità sociale o benefica, costituite da non più di 5 anni e non successivamente alla data di chiusura delle candidature del concorso, con maggioranza dei componenti under 35 anni.
La partecipazione è aperta dalle ore 12.00 del 22 giugno alle ore 12.00 del 15 settembre 2017.

 

Ecco il video di presentazione del progetto

 



Info e iscrizioni: Welfare, che impresa!