11 ottobre giornata internazionale delle bambine e delle ragazze

Lunedì 10 Ottobre 2022

In questa giornata vogliamo sottolineare l’importanza del contributo che bambine, ragazze e donne possono dare allo sviluppo della conoscenza, in particolare in ambito scientifico e tecnologico.

Il progetto Beyond, finanziato nell’ambito del programma Cittadinanza, uguaglianza, diritti e valori dell’Unione Europea, è un contributo al miglioramento dell’offerta educativa, alla rimozione di stereotipi di genere praticati da educatori, genitori e famiglie, allo sviluppo della consapevolezza che gli atteggiamenti e i comportamenti di bambini e bambine sono influenzati dalle aspettative sociali legate al genere, aspettative che condizionano e limitano le loro possibilità future.

 

 

Il 19 dicembre 2011, l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha adottato la Risoluzione 66/170 per dichiarare l'11 ottobre Giornata internazionale delle bambine e delle ragazze, per riconoscere i diritti delle ragazze e le sfide uniche che esse affrontano in tutto il mondo.

 

Con il progetto CREW, finalizzato alla ricerca per la realizzazione di soluzioni tecnologiche innovative nel campo dell’abilitazione, della riabilitazione motoria e cognitiva e dell’inclusione sociale di persone con disabilità permanente, temporanea o legata all'avanzare dell'età, in questa giornata vogliamo sottolineare l’importanza del contributo che bambine, ragazze e donne possono dare allo sviluppo della conoscenza, in particolare in ambito scientifico e tecnologico. Per costruire un futuro inclusivo e sostenibile è però necessario abbattere le barriere di genere e cambiare la percezione dell’ambiente scientifico e della ricerca come “meno adatto” alle donne.

 

Sono obiettivi difficili e di ampia portata, che richiedono numerose azioni diversificate e integrate: una attività sicuramente importante riguarda l’educazione di bambine e bambini, sin dai primi anni di vita.

Per questo è necessario migliorare l’offerta educativa, promuovere la rimozione di stereotipi di genere praticati da educatori, genitori e famiglie, diffondere la consapevolezza che gli atteggiamenti ed i comportamenti di bambini e bambine sono influenzati dalle aspettative sociali legate al genere, che condizionano e limitano le loro possibilità future.

 

In questa direzione il progetto BEYOND - Building Equality from early Years through training Opportunities for Educators and New competences to Deconstruct gender biases si pone l’obiettivo del superamento dei limiti che la presenza di stereotipi di genere determina sul pieno sviluppo delle bambine e dei bambini.

 

Lavora per lo sviluppo delle competenze necessarie ai professionisti ECEC - Early Childhood Education and Care - per progettare e creare attività ed esperienze per i bambini.

Aumenta la consapevolezza generale sugli ostacoli inconsci all'equità di genere.

Tre gli obiettivi specifici:

• Aumentare la consapevolezza dei professionisti della scuola dell’infanzia e dell’intera comunità educante riguardo al pregiudizio inconscio che influenza l'interazione tra ragazzi e ragazze, valutando le loro carenze di competenze.

• Rafforzare la capacità dell'educazione dell’infanzia (e dei primi anni della scuola primaria per garantire la continuità) di applicare la parità tra i sessi nelle routine quotidiane e nell’allestimento del contesto educativo.

• Consentire alla comunità educativa dell’infanzia in senso largo di rimuovere i pregiudizi di genere, rafforzando la consapevolezza e le competenze di genitori/famiglie, futuri educatori e altri soggetti   coinvolti nel settore dell'istruzione.

 

Interessante, per approfondire queste tematiche “durante tutto l’anno” è il data base di “buone pratiche”

Il progetto, finanziato nell’ambito del programma Cittadinanza, uguaglianza, diritti e valori dell’Unione Eutropea vede la collaborazione tra UIL, Unione Italiana del Lavoro e FORMA.Azione s.r.l. per l’Italia, Lithuanian education and science trade union (LESTU), The Bulgarian Union of Teachers (SEB), The European Trade Union Committee for Education (ETUCE), EPA European Parents Associations.

 

INFO: Progetto BEYOND