Open Care

Venerdì 25 Novembre 2016

Per il progetto di ricerca finanziato con Horizon 2020, tre incontri sul tema dei bisogni di cura e della ricerca di soluzioni “dal basso”, a Milano dal 28 al 30 novembre 2016

 

Open Care è un progetto di ricerca finanziato dalla Commissione Europea (Horizon 2020), che cerca di dare risposte ai bisogni specifici del singolo cittadino, coordinando il lavoro di comunità innovative e variegate (hacker, artisti, attivisti, designer, tra gli altri) che sono impegnate nel disegnare e prototipare nuovi strumenti dedicati alla cura, attraverso:

- la raccolta di esperienze su servizi di cura dal basso, che partono dalle comunità;
- la validazione di esse attraverso la discussione online e offline;
- l’uso della fabbricazione digitale e delle tecnologie open e low cost per dare risposte concrete e centrate sulla persona;
- la combinazione dei dati raccolti, per la prototipazione della prossima generazione di servizi di cura dal basso.

Il primo ciclo di progetto si è sviluppato nelle seguenti fasi:
>>Incontri con i cittadini, gestiti dal Comune di Milano a da We Make, nei primi mesi del 2016. Molti partecipanti hanno raccontato le loro storie e si sono dimostrati interessati a mettersi in gioco nello sviluppo di soluzioni di cura per la vita quotidiana.
>>Workshop, che hanno consentito ai partecipanti di provare dal vivo come con tecnologie semplici e accessibili a tutti sia possibile creare tantissime soluzioni per migliorare la vita quotidiana.
>>Co-design: i cittadini si sono incontrati nel fablab WeMake per progettare insieme e realizzare alcuni oggetti o dispositivi che possano facilitare e rafforzare l’autonomia delle persone, anche quelle più fragili, con l’ausilio delle nuove tecnologie e di strumenti di fabbricazione digitale accessibili a tutti. Nel primo incontro i partecipanti sono stati divisi in gruppi eterogenei: ogni membro ha condiviso con gli altri quali secondo lui sono gli "ostacoli" al benessere; al termine della sessione i gruppi hanno selezionati gli "ostacoli" condivisi. Nel secondo incontro, i cittadini si sono riseduti al tavolo di lavoro ideando insieme delle soluzioni a questi ostacoli. Dei "facilitatori" hanno supportato i partecipanti durante i lavori di gruppo.
>>Prototipazione: solo una delle soluzioni ideate dai cittadini durante le sessioni di co-design diventerà un prototipo, mentre tutte le altre idee saranno disponibili online, open source sulla piattaforma del progetto. 

Il primo prototipo realizzato dalle comunità di Milano durante la sessione di co-progettazione organizzata la scorsa primavera da WeMake e il Comune di Milano è In Pe’, un device indossabile che si attiva in caso di caduta e segnala l’emergenza.
E’ stato realizzato un sito, con lo scopo di aggiornare e coinvolgere chiunque sia interessato allo sviluppo, miglioramento e replicabilità di In Pe’.

 

 

ll 28, 29 e 30 novembre l’intera partnership del progetto Opencare sarà a Milano.

 

Alcuni eventi sono riservati ai partner di progetto ma alcuni momenti, a cui è possibile iscriversi, sono aperti a tutti gli interessati:


• 28 novembre 2016 @ WeMake dalle 9.00 alle 18.00
Master of networks
Per gli appassionati di reti sociali un’occasione per sperimentare direttamente strumenti del data hacking e per analizzare contenuti e relazioni.

Per iscriversi

• 29 novembre @ mare culturale urbano dalle 9.00 alle 18.00

Prendersi cura (in una città fluida e connessa). Un laboratorio.
Come apertura e collaborazione possono ridefinire e supportare le attività di cura.
Per iscrizioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

• 29 novembre @ mare culturale urbano dalle 18.30 alle 20.30


Prendersi cura (in una città fluida e connessa). Una prima lettura.
Presentazione e aperitivo
A cura di Ezio Manzini e WeMake
Per iscriversi

I partner nazionali e internazionali del progetto Open Care: Comune di Milano | WeMake | Edgeryders | ScimPulse Foundation | The Stockholm School of Economics | Université de Bordeaux

 

DOVE:
We Make
Via Stefanardo da Vimercate 27/5 (di fronte al civico 32)
Milano

 

Mare Culturale Urbano
Cascina Torrette
via Giuseppe Gabetti, 15
Milano