RRI: scienza e società, un rapporto (ancora) da costruire?

Venerdì 19 Agosto 2016

RRI, Ricerca e Innovazione Responsabile o, in altri termini la necessità di allineare il mondo della ricerca ai bisogni e alle aspettative della Società. Come? Ricerca e Innovazione devono, dovrebbero, essere frutto di un confronto tra stakeholders. 

 

Questa è la direzione chiara indicata dalla Commissione Europea, finalizzata a colmare il gap tra Comunità Scientifica e Società. René von Schomberg, teamleader sulle Science Policy della Commissione europea, definisce la RRI come

 

“un processo interattivo e trasparente con cui gli attori sociali e gli innovatori diventano sensibili l'uno all'altro con uno sguardo all'accettabilità etica, alla sostenibilità e alla desiderabilità sociale del processo di innovazione e dei suoi prodotti commerciali, al fine di consentire una corretta incorporazione dei progressi scientifici e tecnologici nella nostra società”

 

La RRI (in)pone come sfida strategica l'ampliamento dello spettro delle opzioni di ricerca, creando le condizioni per una migliore connessione con le necessità dei cittadini e, auspicabilmente, un arricchimento dei processi di innovazione.

Fondazione Cariplo partecipa a RRI Tools, progetto triennale lanciato nel 2014, per promuovere la Ricerca e l’Innovazione Responsabile (RRI) nell’ambito del Settimo Programma Quadro (FP7 2007-2013). Finanziato dalla Commissione Europea, RRI ha un budget di 7 milioni di euro e vede coinvolte 26 organizzazioni in 30 paesi di tutta l’Europa con l’obiettivo di rendere più armoniosa ed efficiente la relazione tra scienza e società europea.

Nell’ambito del progetto Insieme agli altri partner, Fondazione Cariplo, ha raccolto in questi ultimi mesi e sviluppato risorse online – qui il sito - permettendo più strette interazioni degli attori dei sistemi di ricerca e innovazione. Oltre all’accesso aperto il toolkit affronta temi come il genere nella scienza, l'etica, l'istruzione scientifica, la governance della scienza e il public engagement. Il Toolkit è stato progettato per tutti gli stakeholder del sistema di ricerca - ricercatori, responsabili politici, imprese e industrie, educatori e organizzazioni della società civile.