tag: accessibilità - Progetto CREW

 Lepida e Fondazione ASPHI Onlus collaborano da anni, in particolare in occasione della realizzazione di diverse edizioni di Handimatica, l’evento nazionale organizzato da ASPHI sulla tecnologia per l’inclusione.

Realizzato dalla Società Tandem cooperativa sociale integrata con il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, il progetto fornisce una risposta di qualità alle esigenze di quanti – visitatori, studiosi, esperti – vogliono avvicinarsi al patrimonio culturale italiano avendo informazioni, certe e verificate, sulle reali condizioni di accessibilità ai musei ed alle aree archeologiche statali.

 

Promosso e sostenuto da LEDHA-Lega per i diritti delle persone con disabilità, Ledha Milano, Comune di Milano e Fondazione Cariplo, il CRABA è un centro di riferimento tecnico sulle problematiche connesse all’accessibilità e al superamento delle barriere (ambientali, architettoniche, fisiche, sensoriali, intellettive, comunicative, relazionali, informative). Il CRABA offre informazione, documentazione, consulenza e progettazione.

Il vincitore di “Open 2016 Progetti innovativi di Audience Engagement”, finanziato da Compagnia di San Paolo, è un progetto che utilizza la stampa 3D per migliorare l'accessibilità e la percezione delle opere d'arte.

Il 3 dicembre è la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità. A partire dal 29 novembre e fino al 3 dicembre, in collaborazione con Associazioni, Cooperative, Istituzioni e realtà del Terzo Settore il Comune di Milano propone le Giornate della Disabilità.

 

La prima fase del progetto open rampette volge al termine prima delle vacanze.
Tutti sono invitati a partecipare per vedere, toccare, provare e discutere insieme i prototipi finali.

Le politiche per l’accessibilità secondo Lisa Noja: coprogettazione, informazione, tecnologie, creatività.

Il progetto Open Care, finanziato in Horizon 2020 entra in una nuova fase. La sfida adesso riguarda l’accessibilità ai luoghi pubblici e il superamento delle barriere architettoniche. Ma non solo…

Andrea Stella ha progettato un catamarano completamente accessibile, che consente a persone con mobilità ridotta di gestire la barca in autonomia. Un esempio di universal design che gli ha consentito di ricominciare a praticare, dopo un incidente, il suo sport preferito.