PhiCube, “spin off” del progetto Giocabile a Exposanità

Venerdì 06 Maggio 2022

Giocabile, sviluppato nell’ambito del progetto CREW, è un videogioco per bambini con disabilità neuromotorie “che favorisce il potenziamento delle competenze e delle capacità attraverso il gioco e il divertimento con gli amici e in famiglia”.

PhiCube nasce nell’ambito del progetto Giocabile, per integrare gioco e riabilitazione. PhiCube è una soluzione robotica per la riabilitazione di entrambi gli arti superiori, si rivolge a persone affette da disturbi neuromotori, con l’obiettivo di essere utilizzato anche in contesti di teleriabilitazione.

 

Si presenta ancora in fase prototipale a Exposanità, la mostra internazionale a servizio della sanità e dell'assistenza, che si tiene a Bologna dall'11 al 13 maggio 2022.

 

Matteo Malosio, Matteo Lavit Nicora, Davide Felice Redaelli, Giovanni Tauro e Atul Chaudhary, ricercatori presso CNR-STIIMA - Istituto di Sistemi e Tecnologie Industriali Intelligenti per il Manifatturiero Avanzato del CNR-, hanno sviluppato questo nuovo dispositivo finalizzato alla riabilitazione, che troverà applicazione anche come interfaccia gioco all’interno del progetto Giocabile.

 

Sul cubo, dotato di due motori ed alcuni sensori, si innestano manovelle, manopole, leve, che consentono di muovere in modo controllato ed equilibrato le spalle, i gomiti, i polsi di una persona con disturbi neurologici, mentre interagisce con un gioco sullo schermo. Un software di programmazione consente di bilanciare l’azione di entrambi gli arti in modo coerente con le capacità motorie del paziente, consentendo inoltre ad un braccio di supportare l’azione motoria dell’altro, anche sfruttando il paradigma alla base della riabilitazione bilaterale.

Le potenzialità riabilitative sono ampie: il dispositivo sarà controllabile a distanza dall’operatore e programmabile in base alle specifiche esigenze della persona.

 

PhiCube è stato fatto provare ai ragazzini che hanno partecipato alla quarta edizione del Fight Camp lo scorso agosto, organizzato dall’associazione FightTheStroke, anche alla presenza di personale medico del Policlinico di Milano, e a membri de La Nostra Famiglia di Bosisio Parini, e di Fifth Ingenium srl , tutti partner del progetto Giocabile.

 

Adesso si presenta agli operatori del settore a Exposanità, che si tiene a Bologna dall'11 al 13 maggio 2022.

 

Si tratta della prima presentazione pubblica dopo la vittoria di un percorso di incubazione messo in palio da Bio4Dreams nell’ambito dell’undicesima edizione di Premio 2031, la più importante piattaforma di premi per l’innovazione in Italia.

La premiazione ha avuto luogo a novembre 2021, a MIND – Milano Innovation District: sono stati assegnati i 26 percorsi premio messi in palio da incubatori, acceleratori e parchi scientifici e tecnologici guidati da InnovUp – Italian Innovation & Startup Ecosystem, selezionati tra un totale di 584 proposte.

 

Il premio messo in palio da Bio4Dreams, un incubatore certificato di startup innovative in fase very early stage dedicato alle Scienze della Vita, è un percorso di incubazione con servizi di mentorship, training, supporto e affiancamento nella fase di costituzione della futura startup innovativa.

 

L’obiettivo del team di ricercatori è infatti concretizzare la loro “idea di impresa” costituendo uno spin off del CNR, in accordo con Fondazione Cariplo che nell’ambito del progetto CREW ha finanziato le ricerche e la prototipazione di Giocabile, da cui è nato PhiCube.

 

Il percorso per portare PhiCube - e il marchio CariploCREW - nelle case, nei centri di riabilitazione, negli ospedali, non sarà breve.

A Matteo Malosio, Matteo Lavit Nicora, Davide Felice Redaelli, Giovanni Tauro e Atul Chaudhary, BUON LAVORO!!!

 

Info: STIIMA CNR
PHICUBE