A scuola di inclusione - giocando si impara

Giovedì 10 Giugno 2021

Il progetto è promosso dalla UILDM - Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare ed è finalizzato ad installare giostrine e giochi accessibili che permettano ai bambini e alle bambine con disabilità di divertirsi come tutti e insieme a tutti. Verranno posizionati giochi accessibili in 28 parchi e aree verdi di ventiquattro Comuni e sedici Regioni italiane

 

 

 Questa iniziativa è vincitrice della seconda edizione del “Bando Unico” previsto dalla Riforma del Terzo Settore e finanziata anche dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Già da tempo prevede varie azioni di sensibilizzazione nelle scuole e di riqualificazione in ottica inclusiva di parchi e aree verdi.

Il progetto è sostenuto anche attraverso una campagna di crowdfunding sul portale For Funding di Intesa San Paolo, iniziata il 1 febbraio 2021, che ha l’obiettivo di raccogliere 150.000 euro.

 

Il 10 giugno a Monfalcone nel parco in Via dei Cipressi di Monfalcone è stata inaugurata una giostra Carosello, un’altalena “a nido” e un pannello ludico-sensoriale, giochi pensati per essere utilizzati da tutti i bambini.
Nel frattempo proseguono i lavori di riqualificazione in ottica inclusiva e di installazione delle giostre in tutti i parchi coinvolti nell’iniziativa e durante l’estate e in autunno, vi saranno sia nuove inaugurazioni, che eventi di sensibilizzazione.

Gli interventi di riqualificazione prevedono l’installazione di giostre inclusive, pannelli sensoriali, tavoli da picnic accessibili anche alle persone in carrozzina insieme a pavimentazioni antitrauma per rendere più accoglienti i parchi di ventiquattro Comuni.


In particolare, grazie al contributo dei propri donatori, la UILDM potrà installare 17 altalene con sedile a “cesto”, adatte anche a bambini e bambine con disabilità, complete della pavimentazione antitrauma; 17 giostre Carosello dove potranno giocare insieme bambini e bambine con e senza disabilità; 30 pannelli sensoriali o figurativi colorati; 8 set di tavoli di legno a sbalzo, per consentirne l’utilizzo a persone con disabilità motoria e panche con spalliera.

Il progetto è fortemente promosso da Marco Rasconi, presidente nazionale della UILDM e partecipante al progetto CREW sin dall’inizio; è interessante perché pone attenzione e rivendica centralità al gioco nella vita delle bambine e dei bambini.
Non a caso, anche nel progetto CREW si è lavorato su un gioco per bambine e bambini for all, da usare in famiglia e con gli amici. Il prototipo di GIOCABILE è in fase di sviluppo. Qui è possibile vederne la presentazione>>>  

 

Dalla presentazione del progetto A scuola di inclusione:
Da bambini tutti noi abbiamo desiderato essere chiamati a giocare, essere accettati e far parte del gruppo. Anche i bambini con disabilità, che invece molto spesso vengono esclusi sulla base dei propri limiti anziché essere accettati per le proprie abilità.
Per poter cambiare questo atteggiamento culturale è necessario prima prendere coscienza di cosa significa “disabilità”, attivando processi empatici, di rispetto, solidarietà e inclusione positiva.
Spesso quello che manca è accettare il vissuto dell'altro. Sensibilizzare la comunità sul tema dell’inclusione e promuovere momenti di incontro e condivisione diventa perciò necessario, partendo proprio dai bambini e dai ragazzi.

 

A scuola di inclusione è un progetto che entra nelle scuole primarie e secondarie inferiori per sensibilizzare gli studenti dai 6 ai 14 anni sui temi legati al mondo della disabilità. È proprio la scuola, luogo di formazione dei cittadini del futuro, l’ambito da cui iniziare per formare nuove mentalità, aperte e inclusive. Sensibilizzare i più giovani significa tracciare percorsi di amicizia e maturazione affettiva, aiutandoli a diventare gli adulti di domani.

 

Il progetto prevede questi attività principali:
• Incontri di sensibilizzazione con gli studenti nelle scuole che hanno aderito;
• Installazione di giostre inclusive in parchi e aree verdi in 16 regioni;
• Organizzazione di eventi culturali pubblici rivolti alle comunità territoriali per presentare le azioni di sensibilizzazione all’interno delle scuole e gli interventi di riqualificazione dei parchi gioco, con la collaborazione del gruppo musicale “I ladri di carrozzelle”, formato da artisti con diversi tipi di disabilità.

 

Per sostenere il progetto: la piattaforma For Funding