tag: autonomia - Progetto CREW

Promosso e sostenuto da LEDHA-Lega per i diritti delle persone con disabilità, Ledha Milano, Comune di Milano e Fondazione Cariplo, il CRABA è un centro di riferimento tecnico sulle problematiche connesse all’accessibilità e al superamento delle barriere (ambientali, architettoniche, fisiche, sensoriali, intellettive, comunicative, relazionali, informative). Il CRABA offre informazione, documentazione, consulenza e progettazione.

ATTENZIONE: visto l’interesse suscitato dal bando anche negli ultimi giorni, si comunica che la candidatura delle Iniziative Imprenditoriali alla cariploCREW Call potrà essere presentata fino al 1 luglio 2019.

 

Fondazione Cariplo ribadisce il proprio impegno a sostenere le attività di ricerca e sviluppo di tecnologie per migliorare la qualità della vita di persone con fragilità. Con Filarete Servizi e il supporto di Fondazione UniMi, promuove una Call per iniziative imprenditoriali che riguardino dispositivi e soluzioni tecnologiche per la disabilità.

 

Un recente studio pubblicato su Lancet ha evidenziato come l'aspettativa di vita sia in continuo aumento: nel 2030 sarà superiore ai 90 anni.

 

L’Organizzazione Mondiale della Sanità chiama gli stakeholder a discutere le strategie per concertare e coordinare le azioni finalizzate a migliorare i livelli della riabilitazione, in tutti i paesi.

AUSILIA (Assisted Unit for Simulating Independent LIving Activities), progetto interdisciplinare per promuovere l'autonomia di persone anziane o con patologie, entra nel secondo anno di attività.

Il progetto Open Care, finanziato nell’ambito del programma Horizon 2020, testa  il primo prototipo sviluppato dalla comunità di Milano.

L’invecchiamento della popolazione e il progressivo allungamento delle aspettative di vita, sono una grande opportunità e al tempo stesso una grande sfida a cui il mondo della ricerca è chiamato a rispondere.

Obiettivo del Laboratorio Ambienti di vita per una nuova autonomia del Progetto CREW è quello di riuscire a individuare una soluzione tecnologica che possa essere utilizzata in particolare da giovani con disabilità, per favorirne una vita autonoma e indipendente.

 

A Smau Milano 2016, Cristina De Capitani, coordinatrice del Cluster Lombardo Tecnologie degli ambienti di Vita racconta due progetti. Il tema comune è come affrontare l’invecchiamento e le patologie connesse all’avanzare dell’età, in termini di riabilitazione e mantenimento dell’autonomia.

Il 29 novembre, a Bologna, un convegno e attività laboratoriali su “Tecnologie multimediali e ausili per favorire l’autonomia e la partecipazione”. A cura di Fondazione ASPHI

 

AUSILIA (Assisted Unit for Simulating Independent LIving Activities) è un progetto interdisciplinare per promuovere l'autonomia di persone anziane o con patologie, progetto basato sul forte coinvolgimento dell'utente delle soluzioni che si stanno mettendo a punto.

 

Cento makers hanno risposto alla “chiamata”, proponendo soluzioni innovative in area healthcare & wellbeing. I risultati sono presentati alla Maker Faire, che si svolge dal 14 al 16 ottobre a Roma. Tra i vincitori del contest MaketoCare, anche Click4all, un progetto ideato da uno degli stakeholder del progetto CREW, Fondazione ASPHI Onlus, anche grazie ad un finanziamento di Fondazione Vodafone.

 

A Gianni Arduini e Marco Frigerio il premio per il design, consegnato dal Presidente della Repubblica.  

Designer, rappresentanti di associazioni di pazienti, ricercatori: sono queste le professionalità che si confrontano nel Laboratorio Ambienti di vita per una nuova autonomia con un unico obiettivo, quello di riuscire ad identificare una soluzione tecnologica che possa essere utilizzata nell’ambiente domestico e che possa facilitare il passaggio da una vita condizionata e dipendente ad una vita con maggiore autonomia, per giovani con disabilità

Lanciata da Sanofi Genzyme, l'iniziativa del bootcamp ha riunito diversi "portatori di interessi" per trovare idee per migliorare la vita delle persone con sclerosi multipla: cinque i progetti, uno il vincitore.

 

Uno degli ambiti di intervento del progetto CREW è laprogettazione e la realizzazione di servizi e prodotti “tecnologici” destinati a favorire il mantenimento dell’autonomia delle persone anziane, all’interno della propria abitazione. In una prima fase di lavoro, il Laboratorio si è concentrato sulla definizione del bisogno in questo contesto tematico.